AFTER SPORT TECHNOLOGY Accelera il recupero della fatica sportiva del 64% in 24 ore

Ossido nitrico
nel mondo vegetale
Protezione

L’Ossido Nitrico (NO) ha funzioni importanti anche nello sviluppo e nella risposta di difesa delle piante: ne beneficiano molti processi fisiologici vegetali come lo sviluppo radicale e fogliare, il controllo dell’omeostasi del ferro o la risposta a stress ambientali. Inoltre, il suo ruolo è determinante nell’interazione pianta-patogeno. Infatti, si osserva che l’accumulo di NO in tessuti infetti interviene nello sviluppo della resistenza nella pianta attraverso il controllo di geni di difesa e attraverso l’induzione di una risposta ipersensibile.

Un gruppo di ricercatori guidati dal Prof. Holdsworth (Scuola di Bioscienze, Università di Nottingham) ha isolato e identificato i sensori che rilevano la presenza di NO nell’aria e la segnalano alla pianta che, di conseguenza, si adatta regolando sviluppo e crescita. Per la prima volta si riesce a provare il meccanismo di identificazione dell’ossido di azoto da parte delle piante. Le piante recepiscono segnali sia interni, come gli ormoni, sia esterni come luce e temperatura. L’ossido di azoto è un segnale a cui le piante prestano particolare attenzione. Per Holdsworth l’NO regola molti processi durante l’intera vita della pianta, dal seme alla fioritura, compresa la risposta all’ambiente circostante come risposte a fattori di stress e a patogeni.